LA PERMUTA

Recita il Codice civile: "La permuta è il contratto che ha per oggetto il reciproco trasferimento della proprietà di cose, o di altri diritti, da un contraente all'altro". In altre parole, la permuta è la possibilità di scambiare una casa con un'altra con conguaglio a favore di chi vende l'abitazione di maggior valore. Effettuare una permuta tra privati è molto difficile, ma non impossibile: alcuni casi rari lo confermano, come ad esempio persone anziane che, vivendo sole, non necessitano di un grande appartamento e preferiscono un'abitazione di dimensioni più modeste.

Una permuta può essere pura, ovvero senza alcun corrispettivo in denaro, oppure con conguaglio, che prevede un pagamento a favore di chi cede l'abitazione di valore più alto. Per prima cosa, è opportuno rivolgersi ad uno studio notarile o, meglio ancora, ad un'agenzia immobiliare: in questo modo, il cliente è assistito da un mediatore che lo agevoli durante l'acquisto di un'abitazione e la vendita della vecchia casa.

È bene diffidare, però, delle agenzie che propongono il cosiddetto "ritiro dell'usato" in cambio dell'acquisto della nuova casa: quest'offerta va incontro alle esigenze di un agente immobiliare, ma è a svantaggio del cliente, dal momento che la vecchia abitazione viene acquistata ad un prezzo stracciato se si considerano le offerte di mercato.

La permuta differisce dalla vendita vera e propria in quanto lo scambio di abitazioni non prevede che avvenga un pagamento, a meno che non sussistano i presupposti di un conguaglio. Per inciso, il conguaglio è il pagamento aggiunto di una somma da stabilire in base alla differenza che intercorre tra le due proprietà. Il mutuo su uno dei due immobili complica il passaggio di proprietà: se, infatti, su una delle due abitazioni grava un'ipoteca, bisogna necessariamente liberare l'immobile da tale impegno e l'operazione diviene senza dubbio più insidiosa. Nel caso in cui, invece, entrambi gli immobili siano liberi da ipoteca, lo scambio delle due abitazioni è ottenibile senza difficoltà.

La permuta può essere effettuata anche tra un privato e il costruttore di un nuovo immobile; avviene di rado, ma è possibile che il costruttore, pur di vendere un edificio, scelga di intestarsi la vecchia abitazione del privato, rischiando in questo modo di tenerla invenduta. A livello di spese, si può dire che generalmente la permuta comporti un risparmio, specie se entrambe le parti non sono in disaccordo e non grava un'ipoteca su uno dei due immobili.